arrow
Storie

Il mercato di Riposto: qualità e freschezza dal Mediterraneo

Il pesce a Rocca delle Tre Contrade è di casa. Crudo, grigliato, per condire pasta e risotti, è una presenza fissa nel menù, a pranzo e a cena. Dora ama sorprendere ogni giorno i suoi ospiti con ricette e varietà diverse, assecondando la stagione e l’offerta del Mediterraneo. La vicinanza del mare è una delle grandi fortune della cucina siciliana: dal pescivendolo si trovano sempre tantissime tipologie di pesce appena pescato.

Roccia lavica, mare profondo e correnti: un pesce dal gusto unico

Il Mediterraneo è un mare generoso e ricco: pesce spada, tonno e capone (il famoso pesce di Hemingway), triglie, gallinelle, spigola (branzino), scorfano, mupa, crostacei e gamberi rossi, sono alcuni tra i pesci tipici della zona.
La presenza dell’Etna influisce molto sui pesci di roccia: la pietra lavica, infatti, finisce nel mare, regalando un sapore più intenso e dolce a molluschi, triglie e crostacei. Si dice che il vulcano è alto 3300 metri, ma in realtà lo è ben di più se si considera tutta la parte rocciosa sotto il livello del mare.
Anche le correnti forti dello stretto di Messina, che permettono il passaggio di tonni e pesci spada, hanno un ruolo fondamentale, così come la profondità: il colore del gambero rosso, per esempio, è dovuto al fatto che questa varietà vive oltre i 300-400 metri, mentre il gambero viola ha una tonalità più intensa perché vive a una profondità maggiore che va dai 500 ai 700 metri. Queste differenze si riflettono anche sulla carne: il gambero viola, più raro, ha un gusto più delicato e una maggiore consistenza, croccante e resistente al palato è perfetto per essere servito crudo. Il gambero rosso, invece, è ottimo crudo, ma anche scottato o cotto, grazie alla consistenza più morbida e al gusto più marcato.

Dalla barca al banco: un rapporto di fiducia

Il pescivendolo di fiducia di Rocca delle Tre Contrade è a Riposto, a pochi chilometri da Santa Venerina.
Non è un vero e proprio mercato: lungo la strada ci sono diversi pescivendoli che espongono sul marciapiede e in una zona coperta.
Escono da soli con piccole barche e rientrano con i secchi pieni di pesce fresco, che portano direttamente al banco. In questo modo, Riccardo, il fornitore di Dora e Jon, è in grado di proporre ogni giorno tante varietà di pesce sempre freschissimo: una situazione difficile da trovare in un mercato classicamente inteso. È Dora che si occupa di acquistare il pesce, quasi ogni mattina: controlla che sia fresco e seleziona il pescato migliore, anche su consiglio di Riccardo, con cui ha un rapporto affettuosamente conflittuale.
I piatti di pesce di Rocca delle Tre Contrade raramente possono essere pianificati: in cucina arriva solo il pescato del giorno. Per il pesce crudo, particolarmente apprezzato dagli ospiti, la qualità e la freschezza sono fondamentali: avere a disposizione l’abbattitore Ilve permette di scongiurare qualsiasi pericolo e di poter assaporare il pesce nella sua versione più pura, gustosa e autentica.

 

Articoli correlati